“LA GIOVINE ITALIA”

Dal 05 al 20 novembre 2011

Direttore artistico: Chiara Oggioni Tiepolo

Mostre in programma:
Daria Addabbo – Io non sono lei
Matteo Angelini (Vincitore I edizione Premio Spazio Labo) – Switch (OFF)
Giuseppe Carotenuto, Giovanni Cocco, Masssimo di Nonno, Guido Gazzilli, Riccardo Venturi – La prima frontiera
Diego Casartelli – Per abbreviare la mia sofferenza
Mario Dondero – Mosaico italiano
Martino Lombezzi – Io sono testimonianza
Massimo Mastrorillo – Temporary? Landscapes
Luca Nizzoli Toetti – Dell’Italia dal treno
Michela Palermo e Francesca Cao – My broken world
Simona Pampallona – (Vincitore II edizione Premio Foianofotografia) – Corpo Celeste: behind the scenes

I giovani sono protagonisti delle vere rivoluzioni. A loro è affidato il compito di cambiare il futuro, di animarsi, protestare e appassionarsi, di modificare il corso della storia. Nel Centocinquantesimo dell’Unità d’Italia, Foianofotografia resta in Italia, ed è in mano a un gruppo di “giovini”. Presentato il programma dell’edizione XXIII rassegna internazionale. La manifestazione, intitolata “La Giovine Italia” è in programma dal 5 al 20 novembre nella Galleria Furio del Furia, Sala Carbonaia.
Per età, spirito, capacità, gli autori di quest’anno sono in grado di dare sfogo e forma alla propria passione, raccontando, ciascuno a proprio modo, il  Belpaese e le sue vicende, piccole e grandi. Le ‘ricostruzioni’ dopo i due grandi terremoti che hanno scosso la Penisola,  – l’Irpinia e l’Aquila – la nuova ondata migratoria che dai paesi dell’Africa mediterranea è giunta sulle nostre coste con la forza di un maremoto umano.
Ci sono storie, luoghi e uomini della provincia, come Marco Pantani. E anche donne che hanno avuto il coraggio di affermare la propria differenza rispetto a un modello diffuso, degradante, e i sopravvissuti della strage di Bologna. Conclude una  punta di diamante: uno sguardo complessivo regalato da un uomo dall’intramontabile giovinezza: Mario Dondero.

Categories: Edizioni

Leave a Reply