“CASA MONDO”

Dal 18 ottobre al 08 novembre 2009

Direttore artistico: Chiara Oggioni Tiepolo

Mostre in programma:
Oniontown – Nadia Shira Cohen
Ombre Cinesi – Andrea Pistolesi
Pazi Mine – Elena Givone (Contrasto)
Notebook – Lorenzo Castore (Grazia Neri / Vu)
Citizens – Antonio Zambardino (Contrasto)
Little China – Marco Bulgarelli (Corbis)
Somewhere in my world – Monica Silva

Ospite:
Maurizio Galimberti  con un trittico nato dalla collaborazione Galiberti – Scarsella

Proiezioni e cortometraggi:
Casa, mondo – Slideshow dei fotografi dell’agenzia Pk Posse, a cura di Marta Posani
India – Slideshow di Maike Pullo e Marco Bulgarelli
Cortometraggi di William Wylie professore associato d’arte dell’Università della Virginia “Carrara”

Il mondo come casa, la casa come mondo. Un macrocosmo e un microcosmo che spesso si intrecciano nella vita di un fotografo, tanto da diventare – a volte – indistinguibili l’uno dall’altro. È a questo intreccio, a questa apparente forma di schizofrenia, che è dedicato quest’anno Foianofotografia. Una duplice vita fatta di avventure e di viaggi, ma anche di intimità familiare e di radici culturali, che costituisce il bagaglio di ogni professionista dello scatto, e che inevitabilmente influenza i suoi lavori e la sua personalità. Per la sua undicesima edizione il festival se ne va in giro per il mondo, alla ricerca di storie comuni  ed esperienze particolari. E racconta di persone e di viaggi (reali o intimi), di stili di vita e di necessità, di superpotenze e di comunità marginali, e ai margini. Spostandosi dalla Serbia di una generazione che la guerra non l’ha conosciuta, eppure la vive sottopelle, alle grandi capitali europee, con i loro contrasti e la loro spensieratezza. Dalla contea di Duchess, dove un piccolo gruppo di persone borderline ha trasformato delle case provvisorie in una comunità vera e propria, ai vari paesi dell’Asia, il cui sviluppo (o l’assenza dello stesso) è giocoforza legato alla superpotenza cinese. Dai popoli che hanno saputo ricreare la propria madrepatria anche in terra straniera, ai percorsi all’interno della propria esistenza, intimi, autobiografici.
Molti anche in questa occasione gli artisti esposti, cui per la prima volta si affiancheranno una serie di proiezioni e altrettante interpretazioni del tema del festival. Come viene vissuto il concetto di casa, cosa rende un posto proprio,  quante contaminazioni derivano dall’ambiente circostante, nei quattro angoli del pianeta.

Categories: Edizioni

Leave a Reply